Il primo in Italia a produrre biocarburante avanzato, utilizzando matrici del settore agroindustriale

Sabato 8 giugno dalle ore 15 presso l’Oasi delle Cicogne di Faenza (via Convertite 7) viene presentato alla cittadinanza il nuovo impianto agro-industriale di Caviro Extra, destinato alla produzione di biometano.

Si tratta di un nuovo importante passo che il Gruppo Caviro compie verso l’economia circolare, poiché il biometano prodotto dal digestore è totalmente rinnovabile ed essendo generato da scarti e sottoprodotti, è classificato come biocarburante avanzato, ovvero che non sottrae superficie coltivabile alle produzioni alimentari.


L’impianto è il primo a produrre biometano utilizzando matrici del settore agroindustriale in Italia e avrà la possibilità, una volta a regime, di alimentare circa 18.000 auto.


Il programma della giornata

Il pomeriggio faentino prevede:

  • visite guidate al nuovo impianto e alla colonia delle cicogne con possibilità di vedere i nidi e i nuovi nati, grazie alla collaborazione con l’Associazione Amici delle Cicogne;
  • intrattenimento musicale con i musicisti dell’Orchestrina Vico Vecchio;
  • giochi e animazione per i più piccoli;
  • merenda per tutti
  • premiazione dei vincitori del concorso “Una Cicogna per amica” dedicato ai bambini delle scuole dell’Infanzia e Primaria, alle ore 16.

In caso di maltempo l’evento non potrà essere garantito