Giovedì 7 novembre il convegno che presenta il caso Caviro Extra, un perfetto esempio di circolarità e sostenibilità ambientale ed energetica

Ecomondo è la fiera di riferimento in Europa per l’innovazione industriale e tecnologica dell’economia circolare. Un momento importante di formazione e confronto che ogni anno attira a Rimini oltre mille espositori e registra intorno alle 100mila presenze. Uno scenario di grande interesse per il Gruppo Caviro, che da sempre investe in sostenibilità, innovazione e circolarità su tutta la filiera, e, in particolare, attraverso la società Caviro Extra recupera sotto-prodotti agroindustriali e li trasforma in prodotti nobili e biometano.

Proprio di questi argomenti tratterà il convegno di giovedì 7 novembre alle ore 12, in programma a Ecomondo nello spazio del Consorzio Italiano Biogas (Area Forum CIB Pad. D5 Stand 105). L’evento si propone come un approfondimento su biometano, bioetanolo e energia elettrica green, a partire dal caso esemplare di Caviro Extra.

Programma del convegno

Gruppo Caviro
“Un modello autentico e completo di economia circolare”
Carlo Dalmonte – Presidente Gruppo Caviro

CIB Consorzio Italiano Biogas
“Il contributo del biometano agricolo per il settore dei trasporti”
Christian Curlisi – Direttore CIB

AssoDistil Associazione Nazionale Industriali Distillatori di Alcol ed Acquaviti
“Il bioetanolo, biocarburante sostenibile e disponibile già oggi per la immediata decarbonizzazione dei trasporti”
Sandro Cobror – Direttore AssoDistil

CRE Consorzio per le Risorse Energetiche
“La sostenibile leggerezza della mobilità elettrica”
Luca di Palma – Senior account manager CRE e Marcella Tusa – Responsabile Mobilità elettrica e Progetti Sostenibili CRE

Gruppo Caviro
“Cenni tecnici sulla produzione dei bio-carburanti nello stabilimento Caviro Extra di Faenza”
Gabriele Bassi – Direttore di stabilimento