CaviroCaviro

Energia e ambiente,
insieme

Nella sede storica di Faenza produciamo da sempre differenti fonti energetiche. L’energia termica ed elettrica nasce dagli scarti di lavorazione dell’uva e dalle potature del territorio. Il bioetanolo è di origine agricola e il biomentano proviene dagli scarti delle imprese italiane del settore agroalimentare. Ogni giorno lavoriamo per coniugare agricoltura e industria, natura e tecnologia, ecologia ed energia, all’interno di un circolo virtuoso.

CaviroCaviro
Caviro
0°
IN ITALIA A PRODURRE BIOMETANO DA SETTORE AGROINDUSTRIALE
Caviro
0
MWh DI ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA
Caviro
0°
IN ITALIA PER RECUPERO ACQUE REFLUE
Caviro
0
TONNELLATE DI FERTILIZZANTE PRODOTTO

Enomondo, nata nel 2011 dalla joint venture tra Caviro Extra ed Herambiente, è la società che gestisce l’innovativo impianto di combustione di biomasse e di produzione compost. Grazie alla disponibilità di scarti e sottoprodotti della produzione vitivinicola propri della filiera del Gruppo Caviro, e alla disponibilità di Hera di sfalci e potature del territorio, l’impianto è in grado di produrre energia termica ed elettrica, coniugando produzione industriale ed energia da fonti rinnovabili.

Impianti a biomassa

La centrale termica di Enomondo utilizza prevalentemente come combustibili biomasse solide: vinaccia, scarti ligneo-cellulosici, CSS/CDR e sovvalli. L’utilizzo di combustibili rinnovabili consente un risparmio annuo di emissioni climalteranti di circa 68.000 tonnellate di CO2. L’energia termica ed elettrica prodotta da Enomondo – insieme all’energia elettrica prodotta dagli impianti di Caviro Extra – permette non solo di rendere autosufficienti gli stabilimenti del Gruppo, ma anche di immettere l’eccedenza energetica nella rete nazionale.

Autosufficienza energetica

Nel 2019 CAVIRO Extra, attraverso la compartecipata Enomondo, ha ottenuto la Garanzia d’Origine (GO), ossia la qualifica di impianto rilasciata dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) che attesta che l’energia elettrica che si produce deriva da fonti rinnovabili. Il 100% dell’energia elettrica utilizzata dal Gruppo Caviro è verde, autoprodotta da fonti rinnovabili e certificata dal Consorzio Risorse Energetiche.

Mobilità sostenibile

Produciamo 3 differenti fonti energetiche utilizzabili per autotrazione. Il bioetanolo, quale additivo green alla benzina, e il biometano, prodotto dagli scarti alimentari, sono entrambi certificati (Green House Gas Saving) per il risparmio in emissioni di gas ad effetto serra rispetto alle fonti fossili.

C02 risparmiata

L’energia prodotta nell’anno 2019 da risorse rinnovabili, presso lo stabilimento di Faenza, ha consentito un risparmio di emissioni climalteranti di circa 82.000 tonnellate di CO2. Questo dato è calcolato facendo un raffronto rispetto all’utilizzo di gas naturale da fonti fossili.

Compost verde

Non solo energia termica. Enomondo è impegnata anche nella produzione di compost e fertilizzanti naturali. La qualità del nostro ammendante Econat è certificata dal Marchio Qualità del Consorzio Italiano Compostatori. L’ACV Bio è ottenuto da materie prime di origine ligneo-cellulosica, come i residui della manutenzione del verde ornamentale pubblico e privato; l’ACM è prodotto da sfalci e potature, scarti vegetali e scarti di lavorazioni agroindustriali. Gli ammendanti Econat sono utilizzati e testati presso l’Istituto Tecnico Agricolo e Chimico Scarabelli Ghini di Imola e l’Istituto Professionale Agricolo Persolino Strocchi di Faenza.

Un nuovo
valore d’impresa

SFOGLIA IL NOSTRO BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ