Caviro

Nuova veste per il brand Tavernello

Tante le novità: il restyling del sito web, il brick con tappo ancora più sostenibile e il ritorno delle bollicine

Tavernello, brand di punta del Gruppo Caviro, ha una nuova veste, ancora più sostenibile.

La confezione in Tetra Pak®, ecosostenibile e riciclabile, è oggetto di un’altra importante innovazione: il nuovo tappo Tethered Cap che rimane attaccato alla confezione e non si disperde nell’ambiente.

Un brick ancora più sostenibile

Il tappo Tethered Cap non solo riduce il rischio di dispersione di materiale plastico nell’ambiente, in quanto questo tipo di apertura è stato studiato per rimanere attaccato al resto della confezione, ma si distingue anche per il pratico meccanismo di apertura-chiusura, ideale per il consumo domestico e on the go. Anche in questo campo, Tavernello si dimostra precursore del settore vinicolo.

L’introduzione del nuovo tappo è stata estesa a tutti i prodotti Tavernello in brick, rivisti anche dal punto di vista grafico attraverso un’ampia operazione di restyling, con l’obiettivo di creare una collezione coesa e dalla forte identità individuale: dalla linea Classico – rosso, rosato e bianco -, a quella Gold, dalle proposte Organic, bio e veg, alle quelle senza solfiti aggiunti della linea Sunlight.

Una lunga serie di innovazioni

Questo è solo l’ultimo dei rinnovamenti che di recente hanno arricchito il packaging Tavernello: pur mantenendosi coerente alla propria identità visiva, l’iconico brick oggi presenta importanti informazioni in più, come l’anno di vendemmia (unico caso nel panorama dei vini del segmento) e l’indicazione del produttore, Cantine Caviro.

Un’ulteriore garanzia di qualità, che rende nota la realtà di una filiera storica, tutta italiana, composta da 12.000 viticoltori, presenti in 7 regioni per un totale di 35.200 ettari di vigneti coltivati.

Il nuovo design della linea in vetro

Nuovo look anche per la gamma in vetro Tavernello, le cui bottiglie sono realizzate in vetro leggero per ridurre peso e costi di trasporto, risparmiando energia e diminuendo le emissioni di CO2. Un nuovo design iconico e d’impatto anche per le etichette, che celebrano l’italianità tipica di Tavernello attraverso elementi che richiamano il design, il territorio e l’architettura italiani.

La linea vetro è pensata principalmente per i mercati esteri e include vini prodotti dai vitigni più rappresentativi delle 7 regioni in cui Caviro è presente: Trebbiano, Chardonnay, Pinot Grigio, Famoso per i bianchi e Sangiovese, Syrah, Cabernet, Merlot e Montepulciano d’Abruzzo per i rossi. Protagoniste anche quest’anno le bollicine, con vini frizzanti freschi e delicati come Frizzante Bianco, Frizzante Rosato e Pignoletto.

Il restyling del sito web

Tutte le novità e le famiglie di Tavernello sono presentate nel nuovo sito web www.tavernello.it, rinnovato nell’estetica e nei contenuti, in collaborazione con Ogilvy Italia.

Un sito di “carattere” e dall’estetica pop che offre agli utenti un’esperienza di navigazione dinamica, intuitiva e piacevole attraverso un linguaggio contemporaneo, capace di far convergere le diverse anime di Tavernello, vino italiano e globale, verso un valore comune e percepito in ogni paese: quello dell’italianità.

Ma il viaggio nel mondo Tavernello va ben oltre al prodotto, in quanto sul sito si trovano anche informazioni sulla filiera e sull’approccio del brand alla sostenibilità, quale risultante degli obiettivi sostenibili insiti in Gruppo Caviro.

Il Gruppo Caviro è leader di mercato nel vino imbottigliato nella GDO. Con 40 anni di storia, Tavernello non solo è il vino più consumato in Italia, ma è anche il vino made in Italy più venduto al mondo. Vanta una rete distributiva molto diffusa: 46 Paesi scelgono la sostenibilità e la qualità di Tavernello” commenta Benedetto Marescotti, Direttore Marketing di Caviro.